Santuari in Bosnia ed Erzegovina

I più antichi Santuari dedicati alla Beata Vergine Maria sul territorio di Bosnia e Erzegovina sono:
Santuario della Madonna di Olovo, nominato nell’Annuario di Dubrovnik il 10 aprile 1454,
Santuario della Madonna di Kondžilo a Komušina, dove è custodita la più antica immagine della Madre di Dio in Bosnia ed Erzegovina. Secondo le fonti ecclesiastiche conosciute fino ad oggi è stata nominata per prima volta il 24 ottobre 1768.

 



A parte i santuari sopra nominati esistono anche il santuario della Madonna di Stup a Sarajevo ed il santuario della Regina della Pace a Hrasno (Diocesi di Trebinje-Mrkana).

 


 

Degli altri santuari esistenti in Bosnia ed Erzegovina, il più conosciuto e onorato è il santuario di Sant’Elia a Podmilačje, vicino alla città di Jajce. Questo santuario era conosciuto già dal XV secolo.

 



Nella parrocchia di Maglaj si trova il santuario di San Leopoldo Bogdan Mandić.

 


 

Oltre ai santuari già nominati, il popolo cattolico in Bosnia ed Erzegovina è particolarmente devoto a Sant’Antonio di Padova e a Sant’Elia.
 

Istituzioni ecclesiastiche in Bosnia ed Erzegovina

Tra le istituzioni cattoliche che operano a Sarajevo dobbiamo particolarmente ricordare:

 

Istituzioni caritatevoli