Omelia di Giovanni Paolo II

Omelia di Giovanni Paolo II

08.09.1994.

Santa Messa celebrata a Castel Gandolfo Il collegamento radiotelevisivo con Sarajevo

All’aeroporto di Sarajevo saluto del Santo Padre

All’aeroporto di Sarajevo saluto del Santo Padre

12.04.1997.

L’aereo con a bordo Giovanni Paolo II è atterrato alle ore 17.20 di sabato 12 aprile all’aeroporto di Sarajevo. Ad accogliere il Pontefice, oltre al Nunzio Apostolico Mons. Francesco Monterisi, al Cardinale Vinko Puljić e all’intero Episcopato bosniaco, vi erano due membri della Presidenza Collegiale della Bosnia ed Erzegovina: Alija Izetbegović, che ha rivolto al Papa l’indirizzo di benvenuto, e Krešimir Zubak.

Saluto del Cardinale Vinko Puljić all’inizio dei Vespri nella Cattedrale

Saluto del Cardinale Vinko Puljić all’inizio dei Vespri nella Cattedrale

12.04.1997.

All'inizio della Celebrazione dei Vespri, il Cardinale Vinko Puljić ha rivolto a Giovanni Paolo II il seguente indirizzo di omaggio:

Celebrazione dei Vespri nella cattedrale del Sacro Cuore Omelia del Santo Padre

Celebrazione dei Vespri nella cattedrale del Sacro Cuore Omelia del Santo Padre

12.04.1997.

Nella Cattedrale di Sarajevo, dedicata al Sacro Cuore, Giovanni Paolo II, nel pomeriggio di sabato 12, ha celebrato i Vespri insieme all’Episcopato, al Clero, alle Persone consacrate e ai seminaristi. Dopo l’indirizzo di omaggio del Cardinale Vinko Puljić, il Santo Padre ha pronunciato questa omelia: